Via Sturla 63 - 16131 Genova
Tel: 010 380344
E-mail: geps07000d@istruzione.it
PEC: geps07000d@pec.istruzione.it

Classi seconde e terze a.s.2022-23

Oggetto: scioglimento e ricomposizione di alcune classi per l’a.s. 2022-23


L’organico stabilito dall’Ufficio Scolastico Regionale sulla base delle disponibilità concesse dal Ministero dell’Istruzione per il nostro Istituto, nell’anno scolastico 2022-23, prevede una riduzione del numero delle classi seconde e terze, in base al numero degli studenti attualmente iscritti alle classi prime e seconde.

Come è noto, il DPR 81 del 20 marzo 2009 (art. 16 e 17) determina i numeri medi per la composizione delle classi intermedie degli Istituti di scuola secondaria di II grado. Nello scorso anno scolastico la formazione delle attuali classi prime è stata fatta, per motivi che qui sarebbe lungo riepilogare, con numeri medi decisamente inferiori a quelli ordinari di legge. Il risultato è che delle attuali nove classi prime dell’indirizzo Scientifico “tradizionale”, solo sei potranno tradursi in classi seconde, salvo difficili modifiche nel cosiddetto “organico di fatto”, che si definisce nel mese di luglio. La stessa sorte toccherà a una attuale classe seconda, in quanto delle attuali otto solo sette potranno diventare classi terze.

I criteri per la scelta delle classi da sciogliere, in vista di una ricomposizione in minor numero, devono essere espressi dal Consiglio d’Istituto in termini di organizzazione scolastica, dal Collegio dei Docenti in termini di valutazione didattica. Nella seduta dello scorso lunedì 30 maggio, il Consiglio d’Istituto ha deliberato all’unanimità di non coinvolgere nell’operazione di scioglimento e redistribuzione le sezioni che sono state formate sulla base di scelte d’indirizzo, ovvero: le sezioni A e B in quanto caratterizzate dalla sperimentazione “Laboratori scientifici” e le sezioni C e D in quanto caratterizzate dalla sperimentazione “Classe Digitale”.

Saranno perciò interessate dall’eventuale scioglimento e redistribuzione le classi 1E, 1F, 1G, 1H e 1I; per le seconde, le classi 2F, 2G, 2H, 2I. Con la stessa delibera, il Consiglio d’Istituto ha dato mandato al Collegio Docenti, che si riunirà il prossimo 17 giugno, di individuare i criteri didattici e disciplinari per la scelta delle classi da sciogliere.

Entro il 30 giugno saranno comunicate le scelte dell’istituto e di conseguenza sarà attuata la redistribuzione degli studenti, con la possibilità per gli stessi e per le loro famiglie di esprimere un’opzione per lo spostamento insieme a uno o più compagni delle attuali classi.

Nel dare conclusione a questa comunicazione, ritengo importante sottolineare come questo avvenga non per volontà dell’istituto, ma per un meccanismo organizzativo superiore, nel quale l’istituto non ha alcuna influenza e del quale si trova a gestire le conseguenze.

Il Dirigente scolastico

Prof. Michele Marini